venerdì 29 aprile 2016

Politicamente parlando, si sta scavando la fossa!

Sul mio blog "The Candelabra of Italy", ho commentato la scelta di Forza Italia di sostenere Alfio Marchini come candidato sindaco a Roma.
I soliti comunisti dicono: "Berlusconi non controlla più il centrodestra perché è l'uomo più ricco d'Italia e pensa ai suoi interessi particolari".
Poveretti!
Questi comunisti odiano il denaro...quando ce l'hanno gli altri.
Quando, invece, sono loro ad averlo...il denaro a questi signori non fa più schifo.
Il comunismo è ipocrisia!
Detto questo, dico che il problema con Silvio Berlusconi c'è.
A causa di quello che (ingiustamente) egli ha subito a livello giudiziario, il presidente Berlusconi ha perso la leadership del centrodestra e di Forza Italia, che oggi è alle prese con scissioni e scossoni.
Dopo la marcia indietro di Guido Bertolaso, Forza Italia appoggerà come candidato sindaco di Roma Alfio Marchini, con il Nuovo Centrodestra e l'Unione di Centro.
Prima, c'è stato il tira e molla con la Lega Nord e Fratelli d'Italia, poi c'è stato il sostegno a Bertolaso ed ora c'è il sostegno a Marchini
Questo denota una crisi profonda in Forza Italia, una crisi dovuta alla perdita di leadership proprio di Berlusconi.
Il problema è che Berlusconi non si rende conto del fatto che la leadership gli sia sfuggita di mano.
Ora, pare che Forza Italia veleggi verso il centro e che possa appoggiare Matteo Renzi.
Se facesse così, il partito non sarebbe più di centrodestra.
Io ho sempre sostenuto Forza Italia e Silvio Berlusconi.
Ma se facesse una scelta infausta, come lo spostamento del partito al centro, con la politica del "doppio forno" , io mi vedrei costretto a togliere il sostegno ad esso.
In tal caso, io mi dissocerei da esso.
Le ultime scelte di Berlusconi rischiano davvero di determinarne il suicidio politico.

Nessun commento:

Posta un commento