lunedì 4 luglio 2016

Un anno di Ribellione

Esattamente un anno fa ci venne l'idea di concretizzare in un blog il nostro pensiero politico.
Troppe cose che non vanno e la consapevolezza di essere stati come Roma per millenni non semplicemente la più grande civiltà umana mai esistita sulla terra, che già sarebbe il fatto più importante in assoluto ma essere la Civiltà strictu sensu, la società da cui parte proprio il concetto stesso di struttura sociale evoluta, da cui parte tutto, ed a cui dobbiamo ogni cosa, dalla lingua e la scrittura al concetto di Stato, di legge, di città, alla organizzazione della vita con le professioni, tutto ciò che è alla base del mondo nel quale viviamo ci ha finalmente portato a quel doveroso riscatto, al moto di orgoglio e di amor proprio che si pone lo scopo di riportarci alla guida dell'Europa e del mondo, da troppi secoli in mano ai barbari, a cui non è bastato farci arretrare al neolitico con l'avvento del terrificante medioevo, ma che ancora oggi, nonostante un parziale recupero sul piano storico, ancora si permettono di porsi a guida e riferimento di una Europa allo sfacelo, a immagine e somiglianza di una razza di rozzi banditi che recano grave danno al mondo intero sin dai tempi di Giulio Cesare. La gente di Germania.
Ebbene, sin dal principio il nostro pensiero ha suscitato interesse. Molti ci hanno seguito, come autori e come lettori. Oltre cento visite al giorno, oltre 40.000 visitatori in un anno, oltre 600 articoli pubblicati, tutti di grande valore aggiunto, per informazione politica, storica, giornalistica ed anche scientifica. Tutto questo per puro diletto, senza percepire reddito, non da professionisti pagati o strapagati.
Scusate se è poco.
Ma questo è l'inizio.
Il nostro obiettivo è condurre l'Italia e l'Europa o perlomeno la sua parte storicamente migliore e più rilevante, quella che fu degnamente nei Domini dell'Impero, di nuovo sotto la nostra autorevole e necessaria Guida.
La RESTAVRATIO IMPERII ROMANI, il sogno che fu di Giustiniano e di ogni accorto saggio politico d'Europa che fu vero Romano, oggi più che mai, con l'Unione europea che è di fatto il Quarto Reich dei barbari di Germania che si sta decomponendo ed è in fetida putrefazione, con la Britannia libera e la imminente liberazione di altre genti dal giogo di Berlino, è un sogno alla portata che va portato fino in fondo presto e bene.
Noi daremo in tutto e per tutto il massimo per portare il popolo di Roma e dei suoi Domini alla totale presa di coscienza, fondamentale per prepararsi a tutto questo.
Abbiamo ripetutamente fatto riferimento ad un popolo che alla sua RESTAVRATIO ha già provveduto con grande successo. Il popolo di Israele.
Israele è riuscito, dopo circa 1900 anni di oblio, di ibernazione, di assenza dalla scena della storia, a tornare Stato e Nazione.
Le obiezioni di coloro che ritengono i processi storici irreversibili, del "ormai da secoli è cambiato ed indietro non si torna", sono state spazzate via dal Sionismo, che ha ripristinato Israele dove era, anzi se possibile più grande e più potente che mai.
Il Sionismo ci ha spianato la strada. Ha creato quel precedente storico che ci fornirà il riferimento storico. È successo una volta che un popolo tornasse alle condizioni geopolitiche in cui si trovava due millenni fa.
Ora tocca al Romanismo. Rimetteremo la Storia sul giusto percorso. Cancellando la parentesi di barbarie. Tornando a Massenzio e ripartendo esattamente da li. Come se il medioevo non fosse mai esistito.
Sarà più facile di quanto speriamo, basta ricordarci chi siamo, ROMA.
AVE

Nessun commento:

Posta un commento