giovedì 2 febbraio 2017

Libero Quotidiano titola: "Obama ordinò la destituzione di Ratzinger"

Lo avevamo sospettato.

Ci balzano alla mente due modi di dire popolari.

"A pensar male è peccato ma ci si indovina"

E

"La realtà supera l'immaginazione".

Barack Hussein Obama. Un Keniota di cui l'attuale presidente Trump sospetta che sia stato illegale il doppio mandato.
Illegale perché ad esempio Arnold Schwarzenegger, apprezzato attore ma soprattutto apprezzatissimo governatore della California, è nato in Austria (e sospettiamo sia di origine Celto Retica).
Per essere eletto presidente condizione necessaria è essere NATVS EX SOLI AMERICANVS ossia nato sul suolo americano. Ma Trump ha le prove dell'imbroglio e che Obama sia non solo musulmano ma nemmeno nativo americano.

Barack Hussein Obama, un keniota musulmano con un fratello leader dei Fratelli Musulmani, la famigerata organizzazione che arrivata al potere in Egitto con Mursi, in un delirio mistico voleva abbattere le Piramidi come Al Qa'eda abbattè i Buddha.

Barack Hussein Obama, un amico dei fanatici musulmani, a cui una consorteria di personaggi corrotti e conniventi con l'islam e il Reich conferì il Premio Nobel senza che costui avesse fatto assolutamente nulla, era stato eletto da meno di un mese!

Barack Hussein Obama, il peggior presidente USA, una vergogna per il genere umano, ispiratore, finanziatore dell'Isis, artefice di un Patto d'Acciaio tra il Reich della Germania Nazi-merkelista e gli USA sotto egemonia dei Democrats. Che fu l'ispiratore del patto tra USA, Reich, Turchia di Erdoğan che sterminava i Curdi nel silenzio generale, e gli stati medievali islamici della Arabia Saudita, che sta bombardando lo Yemen, sempre nel silenzio generale. E del Qatar di Al Jazeera, il canale satellitare dei fondamentalisti islamici. Quella che diffondeva i comunicati di Bin Laden.

Barack Hussein Obama, eminenza abbronzata, più che grigia, che da buon progressista, in ottemperanza ai dettami del Marxismo come i degni devoti a Gramsci si è preoccupato durante il suo mandato di stringere patti di sangue con islam, regimi nazisti come la Germania della Merkel, mafie più o meno locali, Turchi, Sauditi, terroristi Siriani, Iraqeni. Artefice della distruzione dello stato Libico di Mu'ammar al Khadafi e promotore del passaggio ai terroristi della Libia stessa. Fomentatore della cosiddetta "primavera araba" che voleva portare nel nordafrica regimi islamici come tentò in Egitto ed in Tunisia al posto del Ba'th.

Barack Hussein Obama, ha steso gli artigli anche sul Vaticano.

Lo leggiamo da un tweet di Meluzzi. Ci comunica riguardo questo articolo di Libero Quotidiano, su una gravissima accusa mossa al keniota.

I cattolici americani sostengono che Obama aveva i mezzi e le intenzioni per compiere quello che non riuscì nemmeno a Nerone, o agli imperatori di Roma, o al Re di Francia Filippo il Bello, o a Federico II di Svevia, nè a Napoleone o Hitler. Costringere un Papa della Chiesa di Roma a dimettersi dal Soglio Pontificio.

Un atto profondamente Sacrilego per un qualsiasi Cattolico Romano. Infatti il Papa secondo la religione Cattolica è vicario di Cristo in terra. Ed è stabilito si da una elezione terrena ma secondo le credenze proprie dei Cattolici per Volontà dello Spirito Santo, la trasposizione nel Cristianesimo della Dea Sapienza.

Quindi costringere un Papa ad andarsene, in poche parole, è un atto profondamente blasfemo, contro il Dio cristiano.

Barack Hussein Obama avrebbe quindi fatto pressioni per avere un papa pusillanime e favorevole all'Islam, al Reich ed al disegno occulto dell'alleanza tra questi soggetti. Ratzinger col discorso di Ratisbona invece era stato chiarissimo ed era un ostacolo da abbattere.

Speriamo che presto venga istituito un tribunale per condannare Obama.

Nel frattempo dobbiamo adoperarci tutti per rimediare ai danni che questo criminale ha perpetrato.

CL

Nessun commento:

Posta un commento