martedì 21 febbraio 2017

RIBELLIONE NAZIONALE!



Dal 4 Luglio 2015, nostro giorno di apertura, e giorno scelto con cura per il suo valore simbolico, speravamo di pubblicare questo articolo.

Ora i tempi sono maturi.

A Roma in queste ore è scattata la Ribellione Nazionale.

Da un provvedimento che mette a rischio una intera categoria, i Tassisti di Roma, che da sempre rappresentano un gruppo unito e combattivo, è scoccata la scintilla.
Essi stanno dando l'assalto alla sede del putrescente sordido luogo del potere occulto del regime, le stanze della segreteria del Partito Democratico, come testimoniano queste immagini.

Può sembrare un episodio da poco, isolato.

Lo era anche il Boston Tea Party, l'episodio di protesta contro gli inglesi ed il loro Tè nel porto di Boston il 16 Dicembre 1773.

Poteva sembrare un gesto isolato l'assalto popolare al carcere della Bastiglia il 14 Luglio 1789.

Ma a volte basta una scintilla per far cadere il tiranno.

QVIRITI, ROMANI, ITALIANI, CITTADINI, FRATELLI, AMICI

In queste ore il potere vacilla, sotto i colpi di alcuni di noi, più coraggiosi, non dobbiamo lasciarli soli, dobbiamo soffiare su questa scintilla di ribellione più forte che si può. Facciamo esplodere l'incendio purificatore, incendiamo questo regime, come alcuni hanno simbolicamente incendiato quelle ignobili palme da beduini che a segno di disprezzo il regime aveva piantato davanti al simboli della Milano più pulita e più onesta, il suo Duomo.

Questi sono i segni che tutti noi aspettavamo, il regime è al suo minimo di potenza, è venuto meno l'appoggio del perfido Obama, l'americano che mirava a creare un Ordine Mondiale dove gli islamici facevano il lavoro sporco e i Democrats e la Germania assieme agli Sceicchi si sarebbero spartiti il mondo.

Adesso le loro sorti si sono rovesciate, approfittiamone, ora o mai più.

AVE!


Nessun commento:

Posta un commento