sabato 25 febbraio 2017

Un alieno mi ha chiesto: "perchè voi umani usate il denaro?"


L'altro giorno nel giardino di casa mia è arrivato un alieno.

Uno di quelli classici, occhi neri, pelle grigia, magretti.

Nell'arco di mezza giornata, visto che proveniva da una civiltà superiore, si è imparato praticamente quasi tutto lo scibile umano, ed in più si è imparato a parlare italiano corretto, persino il dialetto viterbese.

Ero li in giardino, ad un tratto me lo vedo davanti.

"Ho studiato tutto il comportamento di voi umani, le vostre abitudini, la vostra scienza, la vostra arte, tecnica, storia, ho capito quasi tutto, ma una cosa francamente non mi è chiara".

"Chiedimi pure", gli ho detto.

"Ma perchè utilizzate il danaro?"

Ho pensato che era una domanda decisamente difficile, ho provato a rispondergli.

"Allora, il danaro è una cosa che viene data da un uomo ad un altro uomo in cambio di lavoro svolto. Oppure di un qualche oggetto ottenuto da lavoro svolto".

Mi guarda come se avesse capito.

"Allora è una forma di misura del lavoro? Ossia dell'energia?"

Chi ha rudimenti di fisica avrà capito, infatti lavoro ed energia sono in valore assoluto la stessa cosa.

Gli rispondo "si diciamo di si".

"Ma non capisco una cosa. Una unità di misura dovrebbe rimanere la stessa nel tempo, e in ogni luogo, e non dipendere dalla persona che svolge il lavoro, giusto?"

Gli faccio di si con la testa, lui ha imparato a capire che vuol dire si.

"Ma allora perchè a due persone diverse, in due posti diversi, in tempi diversi si da una diversa quantità di danaro? E non solo. Ma perchè esistono molti tipi diversi di danaro? Non è un modo comodo di misurare una grandezza della vostra fisica!"

Effettivamente è un modo ingarbugliato, contorto, e sinceramente mi sembra di avergli risposto troppo frettolosamente, forse non è nemmeno una misura del lavoro, infatti c'è gente piena di danaro che non ha mai lavorato in vita sua. Provo a spiegarglielo.

"Come? Vuol dire che hanno immagazzinato energia sotto forma di danaro ma non hanno mai svolto alcun lavoro? E da dove proviene?"

Provo a spiegargli che ci sono esseri umani a cui il danaro arriva da parenti, ereditato, e che soprattutto ci sono esseri umani più furbi di altri che riescono a ottenere più danaro svolgendo lo stesso lavoro.

"Più furbi?"

Cerco di spiegarglielo.

"Vuoi dire che sono più forti?"

No.

"Più intelligenti?"

Eh, no, nemmeno.

Dopo qualche istante, che l'alieno guarda verso il cielo, lo vedo allontanarsi. Dopo una manciata di secondi arriva un disco volante, scende una specie di scala luminosa.

"Me ne vado"

Lo guardo che si allontana perplesso.

"Tornerai?"

"Credo proprio di no".

Si volta, mi guarda, e dice.

"Ti sei mai chiesto perchè è così raro qui da voi vedere uno di noi?"

Sembra stia sorridendo sarcasticamente, sale, l'astronave scompare.


1 commento:

  1. Forse non è ripartito perché non accetta il modo di usare il denaro... molto probabilmente è rimasto schifato dalle persone che ci governano!!!

    RispondiElimina