martedì 11 aprile 2017

Imbroglioni tedeschi!


La razza superiore. Quelli onesti, perfetti, impeccabili, quelli per i quali ancora qualche minus habens nostrano stravede convinto che il solo fatto che qualcosa sia "tedesco" sia già di per se una garanzia di qualità assoluta. Una razza superiore produce roba superiore, anche se si tratta di escrementi.

Ah quanto danno ha fatto aver stretto seppur per un brevissimo tempo una sciagurata alleanza con questi barbari nostri nemici, nostra nemesi naturale.
Sono riusciti a infiltrarsi nella mente dei più deboli, ed ad adescarli con qualche ammuina ed effetto speciale, et voila, una razza che avrebbe bisogno di un insegnante di sostegno diventa la razza spacciata per prima della classe.

Ma veniamo a noi.

Un nostro amico ci segnala la presenza di zucchero di canna contraffatto in alcuni supermercati. Ma noi vogliamo controllare.

Prendiamo una confezione di Zucchero di Canna grezzo dichiarato "Demerara", comprato in un discount con sede in Germania, e facciamo la prova come suggerito dal nostro amico, trituriamo lo zucchero per verificare se rimane bruno, ed il risultato è quello che potete vedere.

Uno zucchero di pura razza ariana, bianchissimo, di sicuro non di canna, l'unica cosa bruna di questo zucchero sono le camicie dei produttori dello stesso. Prodotto dalla Suedzucker Group, di Mannheim, Germania, Quarto Reich. Una garanzia di successo illimitato.

E così dopo le mozzarelle blu, il cioccolato fatto con il burro di cacao, dopo la truffa della Volkswagen, ecco l'ennesima truffa ariana.

E così mentre l'Unione Europea (volgarmente Quarto Reich) ci impone precise norme sulle dimensioni del pisello, forse una neanche troppo velata ammissione di complesso di inferiorità ariano verso il maschio latino, noi mangiamo schifezze prodotte da Inga e Grunga con le loro bianchissime mani ed i loro biondissimi capelli, e i loro bianchissimi occhi (o giù di li).

Io per mia esperienza personale di lavoro, senza poter scendere troppo nei particolari vi posso assicurare che mi è capitato diverse volte di avere a che fare con lavori e prodotti tedeschi, e ho potuto verificare di persona che sono capaci di commettere degli errori talmente assurdi che provocherebbero imbarazzo persino al più sgangherato opificio del quarto mondo, non del quarto reich.

Ma così è, la cosiddetta Unione Europea (appunto il Quarto Reich sotto mentite spoglie) fa si che questa immondizia venga venduta a caro prezzo, e così si perpetra una truffa, vera e propria, sugli alimenti, ovvero sulla salute dei cittadini ignari.

Siete ancora convinti della superiorità di questi soggetti?

Non me lo dite, temo che la risposta di troppi di voi sia ancora sbagliata.

KT

Nessun commento:

Posta un commento