martedì 9 maggio 2017

Ancora non si è insediato Macron già i francesi sono in piazza

Avevamo accennato al fatto che Macron ci ricorda terribilmente (e speriamo ne segua lo schema specialmente alla fine) il Re Luigi XVI l'ultimo dell'ancien regime.

Bhe ci sbagliavamo. Macron non ha uguali o precedenti.

Infatti Luigi Capeto non ha avuto proteste contro per buona parte del suo mandato, invece questo soggetto, toy boy al guinzaglio di una anziana insegnante che lo iniziò alla carne stagionata quando costui aveva circa 15 anni (ergo pedofilia a tutti gli effetti legali), ha superato ogni record francese e direi mondiale. Già ha la piazza contro.

Ce lo dicono diversi giornali. Persino 'Il Fatto' ne parla, che da quando si è liberato dall'odio mirato su Berlusconi, raramente si trova costretto a dire il vero.

E badate bene che la piazza francese non è la paciocca e anestetizzata piazzarella lealista de noantri, coi ridicoli 'se non ora quando' e i servi di regime anmaestrati con gli striscioni a difesa dei poteri forti, contro chiunque osi accennare la protesta liquidato come "fascio", la piazza francese è un'altra cosa. È una piazza vera, sanguinaria e feroce.

Vi confesso, il fatto che questo spregevole essere umano sia assurto (ed assurdo) al trono di Francia lo vedo come un bene.

Infatti sarà da qui che scoccherà la scintilla di ribellione al male, al Reich, alla Germania, alle banche, al 'nuovo ordine' della razza padrona e dei suoi degni alleati arabi e affini.

Ripetiamo il concetto. Madame Guillotine sarà l'ultima di una serie di vecchie ed esigenti signore che Macron soddisferà.

CL

Nessun commento:

Posta un commento